Sala BINGO

All’interno dell’area games del Dubai Palace potrai trovare la Sala Bingo più grande di Roma.

Come si gioca e regolamento

Il gioco del Bingo consiste nell’estrazione di 90 numeri, è effettuata in sale preventivamente autorizzate. Scopo del gioco è di annullare, a mano a mano che vengono estratti, i numeri riportati sulla cartella.Il giocatore, per aggiudicarsi il premio, deve completare la propria cartella, sulla quale sono stampati 15 numeri diversi, distribuiti su 3linee orizzontali e 9 verticali.

Le combinazioni vincenti previste comunemente sono: la cinquina (che si realizza quando sono estratti tutti i 5 numeri su una linea orizzontale) e il Bingo (che si realizza una sola volta per partita quando sono estratti tutti i 15 numeri sulla cartella di un giocatore).Elementi indispensabili per il gioco del Bingo sono: le cartelle, le palline numerate e le macchine estrattrici. Le cartelle sono realizzate in materiale cartaceo e ogni cartella è valida per una sola partita. La combinazione di numeri su ciascuna cartella è casuale e mirante ad evitare vincite simultanee.

Le palline sono numerate da uno a novanta e sono uguali nelle dimensioni e nel peso. Il Concessionario è tenuto a contare le palline in pubblico sia prima che alla fine della partita.

Le apparecchiature devono essere dotate di adeguate tecnologie atte a garantire la trasparenza e la correttezza del gioco. Devono essere autorizzate dall’AAMS che provvede a verificarle e a controllarle. L’estrazione di ogni pallina è esibita su vari monitor a circuito chiuso collocati in sala e posizionati in maniera tale da assicurare la perfetta visibilità a tutti i giocatori presenti. Il giocatore acquista le cartelle dai venditori in sala. Il prezzo della cartella può variare da € 0,50 a € 3,00.

Il pagamento del premio è effettuato immediatamente dal concessionario al vincitore che annuncia, a voce alta, di aver realizzato la Cinquina o il Bingo.

L’annuncio della vincita è elemento essenziale per il riconoscimento della stessa: se una vincita è stata realizzata, ma il giocatore non la annuncia, il premio non gli è riconosciuto mentre se la annuncia con ritardo potrà dividere il premio con un giocatore che annuncia contestualmente la vincita, seppure realizzata con un numero di palline estratte superiore. Il pagamento può essere in contanti o, a richiesta del giocatore, con assegno nel caso di vincite superiori a 500 Euro.

I PREMI

Premi del bingo sono definiti dall’articolo 9 del Regolamento di gioco approvato con decreto direttoriale 16 novembre 2000 e più volte modificato. Attualmente è in vigore il Decreto direttoriale n. 2009/ 38392 /giochi/BNG dell’ 8 ottobre 2009 a cui fa riferimento la “sperimentazione” attuata fino al 31 dicembre 2010 che cita:

“Art. 9 Premi”
  1. In ogni partita i premi sono la “cinquina” e il “bingo” e sono assegnati ai giocatori che realizzano le combinazioni vincenti di cui all’articolo 4, comma 2, del decreto ministeriale 31 gennaio 2000, n. 29.
  2. Il premio “bingo” si articola nelle categorie:

a) “superbingo” 60%
b) “bingo oro” 20%
c) “bingo argento” 10%
d) “bingo bronzo” 5%
e) “bingo one” (Il premio “bingo one” è pari all’importo di cui al comma 5.)

La somma da ripartire a titolo di montepremi è costituita dal 70 per cento dell’importo della relativa vendita delle cartelle con l’attribuzione:

a) del 7% alla “cinquina”
b) del 52% al bingo
c) del 5% al fondo per l’erogazione dei premi di cui ai commi 3 e 4
d) del 6% al fondo per l’erogazione del premio di cui al comma 2, lettera e)
d) del 6% al fondo per l’erogazione del premio di cui al comma 2, lettera e)

  1. Il premio “superbingo” è assegnato in ogni partita, in aggiunta al premio “bingo” , al giocatore che ha realizzato il bingo con un numero di palline estratte eguale o inferiore a 38.
  2. premi “bingo oro”, “bingo argento”, “bingo bronzo” sono assegnati, nelle partite speciali effettuate dal concessionario previo annuncio in sala, in aggiunta al premio “bingo” al giocatore che ha realizzato il bingo entro il numero di palline estratte compreso tra:

a) 39 e 43 per il “bingo oro”;
b) 44 e 46 per il “bingo argento”;
c) 47 e 54 per il “bingo bronzo”;

  1. Il premio “bingo one” è assegnato, nelle partite specifiche effettuate dal concessionario previo annuncio in sala, in aggiunta al premio “bingo”, al giocatore che ha realizzato il “bingo” con un numero di palline estratte eguale o inferiore al numero-soglia 48. Il concessionario può mettere in gioco il premio “bingo one” dal momento in cui il fondo di cui al comma 8 lettera d, ha raggiunto la soglia minima di 50 € e, comunque, obbligatoriamente nella partita successiva al momento in cui tale fondo abbia raggiunto la soglia di euro 5.000. L’annuncio in sala dovra’ chiaramente specificare l’importo del premio “bingo one” dato che il concessionario potra’ ogni volta decidere di mettere in gioco interamente o parzialmente il fondo di cui al comma 8 lettera d. Qualora nella partita in cui il premio “bingo one” viene messo in gioco non si realizza il “bingo” con un numero di palline estratte eguale o inferiore a 48, il premio “bingo one” è assegnato nella partita o nelle partite immediatamente successive al giocatore che realizza il “bingo” con un numero di palline estratte eguale o inferiore al numero-soglia 48 incrementato di una unità in ciascuna delle partite immediatamente successive. Nelle partite di cui al presente comma, non sono attribuibili i premi di cui al comma 4.
  2. L’importo di cui al comma 5 può assumere un valore, multiplo intero di cinquanta, compreso tra € 50 ed € 5.000, pari anche solo ad una frazione del fondo di cui al comma 8 lettera .